Home /

L'esperto risponde

Da chi deve essere effettuata la SCIA?
Nelle “case dell'acqua” la SCIA da chi deve essere operata?

Tale adempimento è necessario anche per gli erogatori da ufficio ?

Case dell’acqua e OSA
Case dell’acqua e OSA

Per la gestione di una “casa dell’acqua” è necessario disporre di una figura in possesso dei requisiti professionali previsti nel settore alimentare?

Impianti termici e addolcitori d’acqua
Impianti termici e addolcitori d’acqua

E’ obbligatorio l’installazione di un addolcitore a monte di un impianto termico condominiale?

Erogatori d’acqua e presenza di Pseudomonas Aeruginosa: che fare?
Erogatori d’acqua e presenza di Pseudomonas Aeruginosa: che fare?

La Pseudomonas nell’acqua non costituisce un rischio per la salute dei soggetti sani, ma la sua presenza può rappresentare un potenziale rischio per la salute per i pazienti con basse difese immunitarie negli ambienti ospedalieri.

La corretta gestione dei RAEE
La corretta gestione dei RAEE

A partire dal 15 agosto 2018, con l’entrata in vigore del cosiddetto “open scope”, vengono incluse tra i RAEE molte apparecchiature prima non soggette alle specifiche disposizioni settoriali.

Erogatori d’acqua e servizio di ricarica delle borracce
Erogatori d’acqua e servizio di ricarica delle borracce

Non esiste nessun vincolo a vendere l’acqua filtrata per la ricarica delle borracce, se non l'obbligo del titolare di far rientrare l’impianto per il trattamento dell’acqua nel piano HACCP.

Erogatori d’acqua e carica batterica: che fare?
Erogatori d’acqua e carica batterica: che fare?

Se l’analisi di un’acqua erogata da un sistema di trattamento mostra la presenza di carica batterica, per una corretta interpretazione qualitativa e quantitativa del problema è fondamentale disporre dell’analisi al punto di ingresso e al punto di erogazione.

Radon nell'acqua: origine, valutazione rischio e rimozione
Radon nell'acqua: origine, valutazione rischio e rimozione

La presenza di radon, e più in generale di elementi radioattivi nell'acqua destinata al consumo umano, è un tema delicato, che richiede alcune informazioni preliminari per essere affrontato correttamente. Le osservazioni del nostro esperto

Impianti di trattamento al POU: certificazione MOCA o DM 174?
Impianti di trattamento al POU: certificazione MOCA o DM 174?

Per gli impianti di trattamento dell’acqua al punto d’uso va rilasciata una dichiarazione MOCA o è sufficiente la conformità al DM 174?

Microplastiche e amianto
Microplastiche e amianto

Avendo letto che le microplastiche si trovano non solo nelle acque in bottiglia ma anche nella potabile, avrei piacere di capire quale tecnologia di trattamento a nostra disposizione può eventualmente trattenerle. Inoltre siccome esistono molti acquedotti costruiti con tubi in eternit, allo stesso modo sarebbe utile capire se eventuali fibre di amianto, che si staccano dalle tubazioni, possono essere trattenute dai nostri sistemi di filtrazione.