Home / News /

Un piano di sicurezza per i dispositivi al punto d’uso: la proposta di AIAQ all’Acquafair 2019

 
Nell’ambito della manifestazione Acquafair, che si terrà a Venezia nelle giornate di 7 e 8 marzo 2019, AIAQ presenterà la proposta di un documento innovativo, un piano di sicurezza per i dispositivi di trattamento dell’acqua al punto d’uso che non rientrano nel settore alimentare.
 
 
Nell’ambito della documentazione a supporto dell’installatore, del gestore e del manutentore di impianti per il trattamento dell’acqua potabile, ovvero i Manuali di Corretta Prassi Igienica (MCPI), le Guide informative e i Registri d’impianto, manca ad oggi un documento dedicato a quelle realtà che non sono soggette al Regolamento 852/2004, ovvero dove NON è prevista la stesura di un piano HACCP e la figura di un OSA perchè l’acqua NON è considerata, dal punto di vista legale, un alimento. Rientrano in questa categoria gli impianti installati in ambito domestico e quelli presenti in ambienti ed edifici ad uso collettivo quali uffici, sale d’aspetto, caserme e altri locali aperti al pubblico che non prevedono la figura di un OSA.
 
L’idea, che è già stata condivisa dalle altre associazioni di settore, ovvero Aqua Italia, Watercooler Italia e Amitap, è quindi quella di realizzare, nel rispetto delle norme presenti e con un approccio basato sui PSA, un documento di riferimento per gli operatori del settore, che fornisca anche utili informazioni riguardanti quegli aspetti più pratici ma di fondamentale importanza come i prodotti e le procedure per un’efficace sanificazione dell’impianto o per un corretto campionamento.
 
Il progetto sarà illustrato dalla Dott.ssa Rossella Colagrossi e dal Dott. Giorgio Temporelli, che realizzeranno il documento nei tempi utili per presentarlo ufficialmente in occasione del Festival dell’Acqua, che si terrà a Venezia nel mese di ottobre.

L’Istituto Superiore di Sanità parteciperà all’evento con una relazione della Dott.ssa Camilla Marchiafava su “La revisione del DM 174/2004”.